LOST IN MACONDO parate Ovaro-facebook.png

Un progetto del Collettivo L'Amalgama

- liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Gabriel García Márquez -

 

Regia, ideazione e coordinamento artistico: Andrea Collavino
Drammaturgia: Valentina Diana
Luci: Theo Longuemare e Alberto De Felice
Costumi: Corinne Giugni

In scena: Caterina Bernardi, Angelica Bifano, Federica Di Cesare, Massimiliano Di Corato, Gilberto Innocenti, Clara Roberta Mori, Davide Pachera, Stefano Pettenella, Miriam Russo.

Progetto realizzato grazie al sostegno di:
Prospettiva T _ Festival Teatro nei Luoghi / La Nuova Banda di Carlino / Il Gruppo corale Chei di Guart / Fondazione Friuli / BIM Bacino Imbrifero del Tagliamento / Zero Idee / Evoè Teatro.

GALLERY

Un cantiere-spettacolo che entra nel paese e si lascia contaminare dalle storie, dalle leggende dei suoi abitanti, degli attori e dei personaggi del romanzo.

L’obiettivo è la narrazione magica della memoria dei luoghi.

La compagnia vuole recuperare la componente magica presente nelle storie dei Comuni italiani per mostrare quanto di meraviglioso si nasconde nel reale. Ci faremo influenzare dai fatti reali e miracolosi che ci racconteranno gli abitanti, da ciò che vedremo in paese, da leggende, dal romanzo stesso e dalle nostre esperienze personali per costruire così i vari capitoli. Vorremmo riscrivere la storia di questi paesi come fossero nuove Macondo: luoghi rappresentativi di un immaginario collettivo, in cui tanti Comuni italiani possano riconoscersi.

I capitoli sono sette, sette come le generazioni della famiglia Buendía. Ogni capitolo sarà autoconclusivo, uno spettacolo a sé, e verrà creato e rappresentato in un comune, il capitolo successivo in un altro e così via. Faremo le prove all’aperto e il lavoro crescerà di giorno in giorno sotto gli occhi dei passanti. Come palcoscenico useremo le strade, i cortili, le aiuole, i parchi e come sfondo le case, i muri e gli alberi del paese. Alla fine della settimana il lavoro verrà presentato al pubblico in una serata che unirà spettacolo e festa, restituendo così al teatro la sua funzione: un momento in cui ritrovarsi, fare comunità e ascoltare insieme una storia.

Attorno al comune ospitante creeremo una rete di comuni limitrofi che aiuteranno la compagnia a sviluppare ulteriormente il progetto.

In questi comuni verranno realizzate delle video interviste, fondamentali tesori drammaturgici per la scrittura dei capitoli, che faranno da ponte tra la storia e la cultura dell’area geografica di residenza e l’immaginario dell’opera di Márquez.

Inoltre le interviste saranno proiettate dopo lo spettacolo, creando un momento d’incontro pubblico tra i comuni e le storie dei suoi abitanti.

La compagnia realizzerà anche una parata in ogni comune coinvolto nel progetto: gli attori truccati e costumati scenderanno per le vie di questi paesi e coinvolgeranno gli abitanti o i passanti, proprio come i circensi dell’opera di Márquez, dando un assaggio dello spettacolo che verrà e invitando il pubblico a seguirli nel comune ospitante per conoscere la loro storia.

 

Articolo di Laura Fonovich

PROGRAMMA edizione 2021

dal 19 Luglio fino all’1° Agosto

parate e spettacolo nei Comuni di Porpetto, Ovaro, Carlino, Marano Lagunare, Comeglians, Prato Carnico, Ravascletto, Mione.

LOST IN MACONDO parate Ovaro-facebook (1).png
LOST IN MACONDO parate Ovaro-facebook (5).png
LOST IN MACONDO parate Ovaro-facebook (2).png
LOST IN MACONDO parate Ovaro-facebook (6).png
LOST IN MACONDO parate Ovaro-facebook (4).png
LOST IN MACONDO parate Ovaro-facebook (3).png
taroccoLOSTinMACONDO copia.jpg
taroccoLOSTinMACONDO.jpg
7.jpg
6.jpg
2.jpg
4.jpg
5.jpg
1.jpg